Canada: il vento del cambiamento

canada-cambiamento

Canada: il vento di cambiamento ha iniziato a soffiare


Le promesse, sventolate dal governo Trudeau, sono state presentate alle provincie dal primo ministro John McCallum.
Vari i temi trattati ma alcuni ci sembrano di particolare interesse per noi: studio e lavoro.
L'obiettivo dichiarato è quello di raggiungere 305 000 permanent resident nel 2016. Come?
È' stato introdotto il Bill C6 che rappresenterà la pietra miliare del nuovo sistema. Cosa succederà in concreto?

I benefici che se ne avranno sono principalmente rivolti agli studenti e di riflesso ai lavoratori. Il tanto acclamato Express Entry aveva creato delle rivalità tra studenti e lavoratori che volevano vivere in Canada.
In un unico calderone si mescolavano competenze tecniche e anni di studio, a discapito dell'una o dell'altra altra categoria.
Il nuovo sistema divide il tutto. Gli studenti avranno dei benefici immediati: per richiedere la cittadinanza Canadese il numero di gironi di permanenza sul territorio canadese per motivi di studio deve essere di 1095 giorni a dispetto dei 1460 precedentemente richiesto. (In 5 anni)
Ancora, i giorni Che una persona ha passato in Canada, studente o lavoratore, prima di avere una permanent resident visa avranno riconoscimento.
Come ne beneficeranno i lavoratori?
Scorporando Express Entry tra lavoratori e studenti verranno sempre più riconosciute le professionalità e la competenza del singolo.
Non solo, vari incontri sono in programma nel futuro breve per assecondare le associazioni di categoria che , negli ultimi mesi, hanno fortemente criticato il blocco delle assunzioni per lavoratori stranieri.
Il Bill 24 verrà revocato quasi totalmente e per chi ha la doppia cittadinanza non sarà più possibile il cancellare quella canadese.
Il tutto non è Ancora operativo, ma se il buon giorno si vede dal mattino...