Canada Experience: Michele

A Vancouver con The World Needs More Canada
Sono Michele e grazie a The World needs more Canada ho trascorso l’estate 2017 a Vancouver, BC.
Laureato e con un Erasmus alle spalle, decisi qualche mese dopo la laurea di tentare un’esperienza oversea.
Iniziai la procedura per la richiesta del visto “Working Holiday Visa” verso la metà di ottobre 2016 e lo ottenni a Marzo 2017. Il primo Giugno quando decollai dall’aeroporto Marco Polo non immaginavo che quest’esperienza mi avrebbe cambiato la vita.

Alla mia partenza avevo due certezze: il corso di preparazione al certificato IELTS e l’ alloggio presso una coppia di anziani di origine italiana.
Una volta arrivato capii di essere in un posto speciale: l’assenza di traffico, le innumerevoli opportunità lavorative, l’assenza di criminalità e l’apertura mentale dei suoi abitanti rendono Vancouver unica.
Il secondo giorno ho iniziato a lavorare come manovale in ambito edilizio, un settore che a Vancouver è in continua ricerca di manodopera.
Dopo un mese decisi di cambiare e provai qualcosa nel mio ambito, ho sostenuto un’ intervista presso EP Fitness per la posizione di Personal Trainer a domicilio e sono stato assunto inizialmente Part-time.
Non riuscendo a combinare il Part time da Personal Trainer e il full time nell’edilizia decisi di lasciare il secondo lavoro per poi trovare un impiego in ristorante come cuoco part-time. A settembre ho abbandonato il lavoro di cuoco visto l’aumento del monte ore da personal trainer.
Per quanto concerne il tempo libero, Vancouver offre un sacco di attività interessanti: dai pomeriggi passati sulle famose Kitsilano e Jerico Beach alle passeggiate sulle montagne circostanti, fino alle serate nella classiche breweries locali.
Inoltre dal punto di vista dei servizi la città è organizzatissima, tra skytrain e bus si può raggiungere qualsiasi punto della città.
Dal punto di vista della socialità Vancouver è super ed è davvero facile legare con le persone, che non ti guardano con diffidenza, ma sono, il più delle volte, pronte a farsi in quattro per aiutarti.
Ho conosciuto un sacco di persone fantastiche durante il mio soggiorno, una su tutte la mia attuale ragazza. Non esagero pertanto nel dire che a Vancouver ci ho lasciato il cuore e spero di tornarci presto.